venerdì 26 marzo 2010

Lezione di trucco: less is more!

Ohayo mina-san! (che sarebbe buongiorno a tutte!)

Chiedo scusa se questa settimana sono stata un pochino assente ma è stata una settimana piena piena di eventi... e purtroppo ancora non è finita (domani devo sostenere il Toefl e sto morendo di paura)!
Cmq per cercare di rilassare i miei nervi, ho deciso di dedicarmi all'attività che amo più in assoluto: il makeup.
Spero che il titolo del post non vi abbia fatto pensare che io sia un tantino presuntuosa... naturalmente sono la persona meno adatta a dare lezioni di trucco, e questa non era la mia intenzione.
Ultimamente però, come saprete, ho avuto la fortuna di essere truccata (gratuitamente XD ) da una makeup artist di Laura Mercier, e questo mi ha dato la possibilità di verificare sulla mia pelle la prima regola del makeup, che tutte le makeup artist ripetono in continuazione e che personalmente trovo che alcune di loro non rispettino quasi mai... e questo era il motivo per cui io non mi ero mai sforzata di applicarla.
Molte di voi avranno già capito che sto parlando del "less is more" che è un'espressione inglese difficilmente traducibile (credo che "meno è più" abbia poco significato in italiano...) in poche parole ma che significa che quando si cerca di creare la complexion perfetta per il proprio viso, meno prodotti si usano (non solo come numero ma anche come quantità di ogni singolo prodotto) e meglio è.
Come dicevo, non voglio tenere una lezione di trucco, voglio solo riportarvi la mia esperienza personale.
Da qualche mese a questa parte mi ero fissata che dovevo portare il fondotinta, sempre e comunque, non che la mia pelle ne avesse necessariamente bisogno, però ritenevo che fosse importante.
Inoltre a causa del mio stress immaginario (dovete sapere che quando sto troppo tempo senza fare niente mi stresso; lo so lo so, sono l'unica persona che odia il riposo forzato ed eccessivamente prolungato) ultimamente le mie occhiaie sono leggermente più evidenti, e quindi usavo tonnellate di correttore in tutta l'area al di sotto del mio occhio.
Risultato: non solo le occhiaie erano molto più evidenti ed assumevano un colore grigiastro, ma la mia pelle risentiva del fatto di essere sempre sotto strati e strati di fondotinta.
Quando ho ricevuto il mio pacco da Hong Kong ed ho provato la BB cream, ho incominciato a capire che forse non era necessario tutto quel trucco... e dopo il fatidico incontro con la makeup artist di Laura Mercier ho capito che la mia complexion poteva migliorare NOTEVOLMENTE se solo avessi seguito la regola del less is more.
Entriamo nello specifico: ho sostituito il fondotinta con un crema colorata (di cui so che aspettate la review, ma visto che è un pochino costosa, non la uso tutti i giorni, ma la alterno con la BB cream quindi abbiate un altro pochino di pazienza e lasciatemela provare per qualche altro tempo) che dona alla mia pelle non solo un risultato super mega naturale ma non sbava, non si sposta ed idrata la mia pelle, uso lo stesso correttore ma in quantità notevolmente inferiori e SOLO nei punti strategici, ed uso la polvere di riso in quantità "invisibili" ma stranamente sufficienti per ottenere l'effett super matt e non polveroso che amo tanto.
Diciamo che il cambiamento più radicale, nella mia tecnica di trucco, è stato il modo di applicare il correttore.
Nella foto (che per fortuna/sfortuna non rende per nulla bene le mie occhiaie da vampiro) vi mostro dove applicare il correttore per cercare di ridurre le occhiaie e NON evidenziarle!
Stendere il correttore sotto tutto l'occhio non uniformerà il colore delle occhiaie, ma semplicemente cambierà il loro colore rendendole grigiastre.
SE invece applicate il correttore solo lungo il bordo dell'occhiaia e sotto la riga inferiore delle ciglia e sfumate per bene con il ditino, andrete a coprire ed illuminar solo la parte che ne ha davvero più bisogno, la luce (e non tonnelate di ulteriore correttore) renderà le occhiaie meno evidenti riflettendosi maggiormente solo dove deve.

Inoltre ho capito che è meglio usare poco prodotto per volta e creare la copertura ideale, ma, come sempre, non esagerate!
A titolo di cronaca il correttore (per le occhiaie) che uso è il MAC select moisture cover in NC20.
Sinceramente il risultato è davvero sorprendente, anche se mi rendo conto che ci vuole un pochino più di tempo (che non tutte hanno la mattina prima di andare al lavoro o a scuola o all'univesità).
Ultimamente mi sto dedicando molto a come creare una complexion perfetta... ed appena metterò a punto un metodo che vale la pena di condividere, scriverò un bel post!
Spero che il post vi sia stato utile.
xoxo
PS incrociate le dita per me per domani! Penso che sono così nervosa che più tardi posterò qualche altra cosa... :)

Nessun commento:

Posta un commento