martedì 20 ottobre 2009

Review Palette Dior: Smoky design VS Amber design

Hi ladies!
Immagino che vi starete chiedendo che senso possa avere il titolo di questo post... ed io vi rispondo con una domanda: avete mai comprato due palette della stessa marca e linea con colori diversi ed avere due prodotti con qualità diverse?
Questo è esattamente quello che è successo a me. La prima cosa che ho pensato è stato che magari le palette erano state prodotte in due stabilimenti diversi in paesi diversi, ma entrambe sono state prodotte in Giappone.
Allora ho pensato che probabilmente le due palette sono state prodotte in due momenti diversi, nel senso che pribabilmente la versione con i marroni (che secondo me è qualitativamente migliore) è stata prodotta in un secondo momento dopo che sono stati apportati dei miglioramenti.
All'esterno le due palette risultano uguali (chiedo scusa se parte dell'immagine non è a fuoco).

Anche all'interno la stuttura è la stessa: in basso a sinistra c'è l'illuminante, al centro il colore per la palpebra, in alto a sinistra il colore per l'angolo esterno dell'occhio, in alto a destra l'ombretto glitter per avere un tocco gamour da usare sotto le sopracciglia ed in basso a destra l'eyeliner.


Iniziamo a notare le differenze, la prima più banale è che la protezione che ricopre il piano con gli ombretti è leggermente diversa. Infatti quella relativa alla palette smoky presenta una linguetta molto utile che si incastra in una fessura che si trova prima della chiusura (non so bene come chiamarla ma in pratica è prima della protuberanza che va ad incastrarsi poi nella parte superiore della palette quando la si chiude).


Passiamo alle differenze più importanti. I pennellini per l'eyeliner sono differenti. Infatti quello della palette smoky è più sottile (meno denso), un pochino più strettino e morbido.
Spero che dalla figura riusciate a vedere le differenze.


Probabilmente la differenza è dovuta al fatto che i due eyeliner sono differenti e non solo ovviamente nel colore. Infatti l'eyeliner marrone ha una struttura diversa, è meno cremoso e più denso e una volta steso fa un effetto meraviglioso come se fosse un tratto di matita ma meno oleoso... come se fosse un mix di matita e polvere! E poi dura un'eternità anche se non è waterproof! Forse proprio perchè è meno cremosa!
L'eyeliner nero invece è più cremoso e simile ad un eyeliner gel, è più... come dire... cremoso e quindi ne basta meno sul pennello. Però dura molto meno di quello marrone e tende a sbavare dopo un pochino.
Come notate dagli swatches che trovate qui sotto, la palette con i grigi è molto più pigmentata anche se devo dire che forse ho usato meno prodotto per fare quelli relativi ai marroni (perchè è la mia palette preferita! ihih chiedo scusa).
In ogni caso veramente i grigi sono molto più pigmentati. Inoltre il contrasto fra i colori dei grigi che vanno usati sulla palepebra è meno forte di quello fra il dorato ed il marrone. Ed è un peccato perchè una volta applicati non si vede bene la differenza fra i colori.

Ma non finisce qui! Infatti i grigi sono davvero più difficili da sfumare rispetto ai colori della amber... è inspiegabile! è come se avessero una texture diversa, meno setosa.
Quindi è vero che sono più pigmentati, ma sono meno setosi e sfumabili!

Spero che la review sia stata interessante, fatemi sapere come sono le vostre palette e come vi trovate... sono davvero curiosa!

xoxo

2 commenti:

  1. Premettendo che non ho provato queste due palette di Dior (ma ne provai una con colori gialli, marroni e vinaccio anni fa), ti posso dire che il principio è comunque lo stesso con tutti i materiali.
    Non è la formula che cambia, ma il fatto che pigmenti differenti possono creare impatti diversi con i reagenti del resto della formula.
    In genere i marroni sono sempre più cremosi (o morbidi, se parli di vestiti, perché se noti la differenza si può vedere anche nei maglioni di lana. Differenti bagni di colore danno una consistenza diversa alla stessa lana).

    Non ti preoccupare, è solo la natura che sovrasta la chimica! ;)

    RispondiElimina
  2. Grazie per la spiegazione scientitifica! :D in realtà penso veramente che sia state prodotte in tempi diversi, io noto la differenza anche con altri prodotti, tipo quelli elf. A secondo della partita la qualità del prodotto cambia. :)

    RispondiElimina